Facebook

FederfarmaDurante l’emergenza la farmacia ha dimostrato ancora una volta di essere un punto di riferimento fondamentale, particolarmente nelle aree rurali, lontane dai principali servizi pubblici e sanitari.

In queste zone le farmacie rurali hanno svolto e svolgono una funzione essenziale di primo punto di riferimento per le persone, soprattutto per quelle più fragili, come gli anziani e i malati cronici, contribuendo a ridurre le disuguaglianze tra cittadini, dando a tutti le stesse opportunità di disporre di farmaci, prodotti sanitari, assistenza, rassicurazione.

Tenendo conto di queste circostanze, è necessario costruire un nuovo modello di assistenza territoriale, incentrato su medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacie, per costruire una rete di protezione intorno alle persone, valida ed efficiente non solo nell’emergenza sanitaria, ma anche per il ritorno alla normalità, su tutto il territorio nazionale.

#Federfarma #Farmacierurali #Sunifar #Piccolefarmacie #presidiosalute
... Leggi di piùChiudi

Visualizza su Facebook

L'Unione Sarda di oggi riporta l'ennesimo caso di disservizi da parte di farmacie ASL, disservizi peraltro indipendenti dalla professionalità dei colleghi farmacisti che ci lavorano. Da tempo proponiamo che nelle farmacie di comunità, presenti anche nei più piccoli paesi, siano distribuiti al più presto tutti i farmaci e i presidi possibili, alleggerendo i costi sociali che attualmente ricadono sulle spalle dei cittadini, costretti a subire disservizi come questo, a maggior ragione durante l'attuale pandemia COVID-19.

Christian Solinas_presidente
Mario Nieddu
Domenico Gallus
Valeria Satta
... Leggi di piùChiudi

Visualizza su Facebook

FederfarmaLe farmacie dispongono di tutti gli strumenti per essere il primo presidio di riferimento per la salute e l’assistenza sanitaria ai cittadini.

In particolar modo pensiamo a quei pazienti fragili e con cronicità a cui la distribuzione per conto, cioè la possibilità di reperire direttamente in farmacia alcuni farmaci, precedentemente distribuiti solo nelle strutture pubbliche, permette di guadagnare in qualità della vita, evitando inutili spostamenti e avendo sempre vicino a sé il farmacista che lo segue e rappresenta il punto di raccordo con le altre strutture sanitarie, soprattutto nei territori in cui queste sono carenti o non facilmente accessibili.

L’ attuale ampliamento della cosiddetta Distribuzione per Conto (cioè farmaci acquistati dalle ASL e distribuiti attraverso le farmacie) sta mostrando un alto gradimento da parte dei cittadini.

Si tratta di un servizio che deve essere garantito in tutte le regioni anche dopo questa fase d’emergenza.

#Federfarma #DPC #Farmacieitaliane
... Leggi di piùChiudi

Visualizza su Facebook

Con l'obiettivo di evitare spostamenti e assembramenti pericolosi per la diffusione del virus e andare incontro alle esigenze dei cittadini, in questi mesi le Regioni, accogliendo le richieste di Federfarma, nate dall'ascolto delle esigenze delle persone, affidano alle farmacie la distribuzione di una serie di farmaci che precedentemente erano erogati tramite ospedali e ASL.

I vantaggi della distribuzione per conto sono molti, ma primo fra tutti è quello di garantire un monitoraggio diretto della terapia da parte del farmacista, in modo continuo e capillare come solo un presidio di prossimità riesce a fare.

È importante che il trasferimento della distribuzione dei medicinali dalla struttura pubblica alla farmacia, oggi avviato a seguito del Covid, diventi prassi comune in tutte le regioni anche dopo l'emergenza, come previsto dall’emendamento Trizzino, Gemmato, Mandelli al DL Rilancio approvato dalla Commissione Bilancio della Camera.

#Federfarma #aderenzaterapeutica #farmacieitaliane #dpc #monitoraggioterapeutico
... Leggi di piùChiudi

Visualizza su Facebook

"Le farmacie non hanno mai chiuso i battenti, hanno risposto con coraggio alle continue richieste di assistenza da parte dei cittadini. Avete contribuito a portare il Paese fuori da questo incubo". Così il Ministro della Salute Roberto Speranza ha ringraziato i farmacisti in un video presentato al consiglio nazionale della Fofi. Poi sul futuro: "Dobbiamo mettere al centro il territorio e per questo investire con coraggio sulla farmacia dei servizi". E sulla nuova remunerazione: "Torniamo ad attivare il tavolo di confronto per discuterne insieme". [fonte: Quotidiano Sanità] ... Leggi di piùChiudi

Visualizza su Facebook
Condividi